Lavoro intelligente: i pro e i contro dello Smart Working

Lavoro intelligente: i pro e i contro dello Smart Working

Lo Smart Working è entrato a gamba tesa nella nostra vita lavorativa di tutti i giorni, ma quali sono i suoi pro e i contro?

Per definizione, con Smart Working, si intende quel modo di lavorare intelligente e semplice allo stesso modo. Riuscire a svolgere la propria attività giornaliera in modo efficace da remoto però può essere un’impresa per molti fattori diversi, per questo ci sono molti pro e contro dello Smart Working.

Connessioni internet deboli, sbagliata organizzazione delle attività e dello spazio di lavoro, fattori personali che possono interferire nella giornata lavorativa…

L’elemento principale che caratterizza il lavoro da remoto è la natura del tipo di contratto in quanto tradizionalmente esso è incentrato sugli orari mentre in questa tipologia di lavoro il focus è sugli obiettivi da raggiungere. Tutto ciò porta ad aumentare il senso di responsabilità nei dipendenti e di fiducia nei datori di lavoro.

Un grande sostegno e soluzione ai problemi tipici del lavoro da remoto è ovviamente rappresentato dai numerosi strumenti e programmi di produttività e collaborazione del colosso informatico di Redmond, come Microsoft Teams che è lo strumento migliore per gestire lo Smart Working.

La scelta corretta degli strumenti per lavorare in remoto porta ad un notevole aumento di produttività, nonostante molte persone possano pensare il contrario. Infatti, avendo la possibilità di potersi gestire autonomamente le attività da svolgere, i lavoratori sono in grado di organizzare le loro risorse e tempo nel modo migliore.

Oltre a dover scegliere gli strumenti adatti per lavorare in remoto, analizzando i pro e i contro dello Smart Working, questa nuova frontiera del lavoro ci porta ad affrontare il famoso viaggio di digitalizzazione che sta caratterizzando l’industria e molti settori produttivi.

In un momento storico come questo, lo Smart Working è diventato una necessità forzata ed è probabile che grazie alle numerose tecnologie messe a disposizione dall’innovazione informatica, molti lavoratori potrebbero di gran lunga preferire lo Smart Working al classico ufficio. Questa scelta dovrà avvenire analizzando tutti i pro e i contro dello Smart Working e non porterà necessariamente a sceglierlo come occupazione principale. Infatti lo si può alternare alla classica presenza in ufficio, in base alle attività da svolgere.

A partire da quest’osservazione è semplice individuare quali sono i pro e i contro dello Smart Working che ha trasformato i classici spazi aziendali, da uffici, a salotti.

I vantaggi del lavoro intelligente

È molto semplice definire i pro dello Smart Working che consente di rimanere al passo con le nuove tecnologie informatiche.

  • Adattabilità a qualsiasi situazione esterna, soprattutto di emergenza, come quella attuale;
  • Elevata disposizione di strumenti, programmi e piattaforme di produttività Microsoft;
  • Miglioramento della produttività individuale grazie alla possibilità di organizzare il lavoro in base ad obiettivi e non orari fissi;
  • Miglior gestione delle attività da svolgere;
  • Possibilità di collaborare da remoto grazie a numerose tecnologie, come il cloud, che consentono di lavorare con i colleghi mantenendo sempre un alto livello di sicurezza;
  • Condivisione dei documenti e dati aziendali in totale sicurezza grazie alla piattaforma SharePoint;
  • Riduzione dei costi ambientali, delle emissioni dei mezzi utilizzati per gli spostamenti e della spesa individuale relativa all’acquisto di abbonamenti.

Gli svantaggi del lavoro intelligente

Di contro, i contro dello Smart Working sono a loro volta presenti e influenzano la scelta o meno di questo nuovo modo di collaborare.

  • Impossibilità di avere a disposizione device e connessioni wi-fi adatte a svolgere il lavoro da remoto;
  • Incapacità di organizzare le attività lavorative in base alle esigenze personali;
  • Presenza del sovra lavoro, ovvero l’incapacità di non riuscire a separare gli orari lavorativi da quelli della vita personale portando al lavoro in orari non convenzionali;
  • Problemi di comunicazione dovuti dall’utilizzo di strumenti di collaborazioni sbagliati;
  • Sensazione di solitudine dovuta dalla distanza dagli uffici aziendali obbligata da situazioni di emergenza.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leggi i nostri ultimi articoli

Come migliorare la collaborazione in Smart Working
Produttività
Come migliorare la collaborazione in Smart Working

Il lavoro intelligente fa ormai parte da qualche mese della giornata lavorativa di aziende e realtà professionali, ma come si può migliorare la collaborazione in Smart Working? Non è semplice portare avanti lo svolgimento delle attività quotidiane come prima in una situazione completamente diversa caratterizzata

Come scegliere gli sfondi di Teams personalizzati
Microsoft Teams
Come scegliere gli sfondi di Teams personalizzati

Microsoft Teams è diventato uno dei programmi più utilizzati se non il principale, dovendo lavorare in remoto. Ma si possono scegliere gli sfondi di Teams personalizzati durante le numerose riunioni di lavoro? Ovviamente sì! Questa piattaforma di Microsoft, dopo aver compreso cos’é e perché dovresti

Lavoro intelligente: i pro e i contro dello Smart Working
Produttività
Lavoro intelligente: i pro e i contro dello Smart Working

Lo Smart Working è entrato a gamba tesa nella nostra vita lavorativa di tutti i giorni, ma quali sono i suoi pro e i contro? Per definizione, con Smart Working, si intende quel modo di lavorare intelligente e semplice allo stesso modo. Riuscire a svolgere

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti un servizio più reattivo e personalizzato