06 dicembre 2018

Microsoft Teams: cos’è e perché la tua azienda dovrebbe usarlo

Un sondaggio realizzato da ConnectSolutions Survey  ha rivelato che il 77% dei lavoratori remoti sono molto più produttivi mentre lavorano fuori sede. Sì è già parlato di Smart Working con Office 365, Microsoft Dynamics NAV & Business Central, ora è il momento di approfondire il discorso su come i dipendenti delle aziende possono lavorare in maniera più efficace con Microsoft Teams.

Grazie ad Internet, le email ed i software, i documenti sono accessibili da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e con qualsiasi strumento, soprattutto grazie al Cloud.

Nel caso in cui fosse necessario comunicare con un gruppo specifico in merito ad un progetto ricorrente, tuttavia potrebbe essere a volte necessario tornare alle email per tenere traccia di tutto ciò che è stato condiviso, e fatto per quel particolare lavoro. Oggi con Microsoft Teams tutto ciò non è più necessario.

Lanciato nel 2016 Teams è ora utilizzato in più di 329.000 organizzazioni a livello globale; una cifra in continua e veloce crescita se pensiamo alle 200.000 organizzazioni di inizio 2018 e alle 125.000 di un anno fa. (Microsoft Teams: tante novità e numeri sempre più grandi

Teams permette di facilitare le comunicazioni tra dipendenti e i flussi stessi di lavoro, grazie anche all’integrazione con Office 365 e la possibilità di utilizzare ben 150 applicazioni (tra cui anche Dynamics 365) e servizi sviluppati da terze parti. 

Che cos’è Microsoft Teams?

Teams è uno strumento di collaborazione basato sulla chat che permette di creare dei team che hanno la possibilità di lavorare insieme e condividere le informazioni attraverso uno spazio comune. Può utilizzare funzionalità interessanti come la condivisione tra documenti, chat personale, chat di gruppo ed è completamente integrato con molti altri servizi di Office 365, ad esempio Skype, SharePoint, Exchange e Yammer.

Quali sono le funzionalità chiave di Microsoft Teams?

Microsoft Teams possiede due importanti features che permetteranno di migliorare la produttività aziendale, sia che un dipendente sia in ufficio che fuori sede:

  1. Chat – sarà possibile gestire conversazioni pubbliche o private con il proprio team. La profonda integrazione dei video Skype nell’applicazione offrirà funzionalità social popolari, come l’aggiunta di emoji e meme personalizzati alle discussioni. Questo renderà più piacevole poter lavorare con i propri colleghi e permetterà uno scambio di idee e comunicazioni in maniera più rapida rispetto le classiche email.
  2. Hub – Teams offre uno spazio di lavoro condiviso per le varie applicazioni di Microsoft Office tra cui PowerPoint, Word, Excel, Planner, OneNote, SharePoint, Delve e Power BI. Questa funzione offrirà all’azienda e al team stesso la possibilità di lavorare in modo nativo senza doversi preoccupare di passare da una applicazione all’altra mentre si cerca di completare un progetto.

Per iniziare ad utilizzare Microsoft Teams basterà accedere al portale di Office 365 con le proprie credenziali, cercare Teams nell’elenco di componenti aggiuntivi e fare clic su di esso, successivamente si potrà  accedere e configurare questa fondamentale app di lavoro.