fbpx
Microsoft Azure: perchè scegliere l'archiviazione cloud dei dati

Microsoft Azure: perchè scegliere l’archiviazione cloud dei dati

I cambiamenti non sono mai piaciuti a nessuno, sia che tocchino la sfera privata che quella lavorativa. A maggior ragione quelli che possono avvenire all’interno di un’azienda, soprattutto in questo ultimo periodo colpito da una forte Digital Transformation, possono far pensare gli imprenditori e fargli mettere in dubbio le scelte prese fino ad ora. Un dubbio che tocca molte realtà aziendali, ad esempio, è se sia giusto mantenere i propri processi aziendali su server on-premise o se sia meglio scegliere l’archiviazione cloud dei dati aziendali. Una questione su cui è necessario soffermarsi è relativa alla sicurezza delle soluzioni on-premise, perché dopo un’installazione anche costosa alle volte, l’ultima preoccupazione che un imprenditore vorrebbe avere è relativa alla sicurezza dei dati archiviati nei server.

In questo articolo quindi andremo ad elencare i 6 motivi principali per cui può essere conveniente spostare il proprio business in soluzioni cloud, come Microsoft Azure Cloud.

Innanzitutto, è doveroso fare una panoramica iniziale su cosa sia Microsoft Azure Cloud.  Essa è una tecnologia che offre un servizio IaaS (Infrastructure as a service) a tutte quelle aziende che vogliono maggior sicurezza per i propri dati. Qualunque realtà aziendale, indipendentemente dalle proprie dimensioni, può abbracciare questo tipo di soluzione in quanto porta molti vantaggi come una forte potenza di elaborazione, archiviazione cloud dei dati, backup, sicurezza e servizi di disaster recovery. Microsoft Azure Cloud è quindi la soluzione perfetta per tutte quelle aziende che hanno la necessità ed il bisogno di avere il meglio in materia di sicurezza, performance e infrastrutture senza avere il costante pensiero della manutenzione e degli elevati costi derivanti dai server.

Dopo questa breve introduzione, di seguito i 6 motivi principali per scegliere Microsoft Azure Cloud:

  • Risparmio di costi con una soluzione Cloud

La maggior parte dei server on-premise devono essere aggiornati ogni 5 anni e questo richiede un grande capitale d’investimento da parte di un’azienda. Scegliendo una soluzione cloud tutto questo viene eliminato perché viene a mancare la componente hardware in questione e un’azienda pagherà solo per quello di cui ha bisogno e che utilizza. Tutti i rinnovi e gli aggiornamenti del software verranno gestiti dal fornitore del servizio, togliendo all’azienda qualsiasi pensiero in merito.

  • Si sa già come usarlo

Utilizzando già la maggior parte delle aziende Office 365, Exchange e Outlook, sarà facile imparare ad usare il cloud e Microsoft Azure in quanto hanno un’interfaccia molto simile agli altri prodotti Office già familiari a tutti i dipendenti. Partendo da questa base comune quindi sarà semplice fare una transizione degli altri processi aziendali.

Le imprese possono iniziare ad utilizzare soluzioni cloud come Microsoft Dynamics 365 Business Central che permette di gestire più facilmente i contatti, le vendite e le operazioni da qualunque posto, basta avere a disposizione una connessione internet.

  • Possibile unione tra on-premise e cloud

Un’azienda probabilmente può non voler spostare tutti i dati nel cloud e ciò non è un problema perché si può scegliere se mantenere alcuni dati archiviati sui server on-premise. Per soddisfare questa necessità, Microsoft ha creato un cloud ibrido che permette di continuare ad usare i server on-premise iniziando a godere dei vantaggi del cloud come la sicurezza dei dati e la potenza di calcolo.

  • Mantenimento dei dati al sicuro

Ogni giorno si sente parlare di nuovi attacchi ai server on-premise in cui milioni di dati dei clienti vengono rubati. Questo è un fenomeno preoccupante ed in costante crescita per cui le aziende devono iniziare a proteggersi. Microsoft in risposta ha preso delle misure di sicurezza per proteggerei propri clienti, i loro dati e infrastrutture da attacchi e minacce esterne. Microsoft Azure Cloud è uno dei servizi cloud più avanzati e protetti sul mercato che utilizza i protocolli di sicurezza più aggiornati per criptare i dati aziendali. In questo modo i dati rimangono al sicuro mentre viaggiano tra i dispositivi e i centri di dati cloud Microsoft.

Microsoft Azure ha più di 70 offerte e certificazioni ed è il primo fornitore di servizi cloud che segue le regolamentazioni e requisiti in materia di sicurezza dei dati disposti dal General Data Protection Regulation (GDPR).

  • Disaster recovery e backup integrati

Un recente studio fatto da invenioIT ha mostrato che il 30% delle aziende (1 su 3) non ha dei piani di disaster recovery attivi. Questo vuol dire che in caso di qualsiasi disastro (incendi, uragani o attacchi ramsonware) tutti i dati archiviati potrebbero essere persi definitamente.

Uno dei migliori punti di forza di Azure Cloud in materia di backup e disaster recovery è la grande dimensione della piattaforma cloud globale di Microsoft. Azure Site Recovery protegge i flussi di lavoro aziendali che vengono eseguiti su macchine virtuali o server fisici. Questo servizio è totalmente abbordabile da qualsiasi tipo di azienda in quanto viene pagata solo la potenza di calcolo e di archiviazione di cui si necessita per gestire le proprie attività durante le interruzioni.

I servizi Azure di backup quindi salvano file, cartelle, macchine virtuali, applicazioni e flussi di lavoro dal cloud mentre Azure Site Recovery fornisce un sito di backup per i server e i flussi di lavoro interni.

  • Team di esperti a disposizione

Dopo aver visto tutti questi vantaggi che una soluzione in Cloud può portare in un’azienda non resta altro che scegliere il giusto fornitore di questo servizio. Nekte, con tutti i suoi anni di esperienza, può offrire ai propri clienti l’assistenza e la professionalità necessarie per affrontare questo viaggio verso il mondo del cloud.

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Leggi i nostri ultimi articoli

Il miglior CRM tra Dynamics 365, Salesforce, SAP e Oracle
CRM
Il miglior CRM tra Dynamics 365, Salesforce, SAP e Oracle

Essendo ormai dei protagonisti attivi della Digital Transformation, le aziende italiane si trovano di fronte ad una scelta importante: è necessario iniziare ad usare il CRM? Dopo aver risposto a questo quesito ne arriva uno ancora più importante, ovvero qual è il miglior CRM sul

L’integrazione di Dynamics 365 e Office 365 per la produttività
Dynamics 365
L’integrazione di Dynamics 365 e Office 365 per la produttività

L’avanzata tecnologia ha aperto nuove strade alle imprese per aumentare collaborazione, comunicazione, efficienza e produttività. Ad esempio, quelle tecnologie come le suite e le piattaforme applicative Microsoft basate sul cloud hanno consentito alle aziende di mitigare i costi relativi alle potenze di calcolo e all’elevata

Quali workloads si possono spostare nei servizi cloud?
Cloud
Quali workloads si possono spostare nei servizi cloud?

I servizi cloud sono diventati normalità negli ultimi anni e stanno lentamente rimpiazzando le soluzioni on-premise, avendo 10 buoni motivi per scegliere questo tipo di tecnologia. Ma quali workloads si possono spostare nei servizi cloud? Per una buona ragione, i servizi cloud vantano molta scalabilità,

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti un servizio più reattivo e personalizzato