Lavorare in Smart Working: cosa ci ha fatto capire

Lavorare in Smart Working: cosa ci ha fatto capire

A causa della crisi sanitaria che abbiamo vissuto, abbiamo dovuto lavorare in Smart Working portando ad aumentare esponenzialmente il numero di realtà aziendali e professionali che hanno adottato questo nuovo modo di lavorare. Per molti di noi, il lavoro da remoto è diventato la nuova normalità e stiamo imparando a conoscerlo.

Anche prima di questa crisi sanitaria mondiale, lo Smart Working si stava diffondendo negli Stati Uniti portando le persone che lavorano in questa modalità al 44 % del totale dei lavoratori.

Anche in Italia la situazione è abbastanza simile, secondo una ricerca realizzata da Nomisma in collaborazione con Crif, quasi 2 milioni di italiani hanno continuato a lavorare da casa nonostante il lockdown e vorrebbero continuare a farlo nel futuro.

Dopo tutto questo periodo di lockdown e di scoperta di nuovi modi di lavorare, possiamo tirare le somme di cosa ci ha lasciato lavorare in Smart Working, analizzando i vantaggi, gli svantaggi e le sue sorprese.

Lavorare in Smart Working: cosa ci ha fatto capire

Vantaggi

  • Il livello di produttività dei lavoratori rimane invariato, anzi tende ad aumentare grazie al fatto che i dipendenti possono organizzare le proprie attività e il loro tempo di lavoro nel migliore dei modi;
  • L’ambiente ha risentito positivamente dello Smart Working grazie alla riduzione, o addirittura azzeramento, delle emissioni di carburante emesso dai mezzi di trasporto;
  • Le aziende hanno risparmiato sui costi di gestione degli uffici non essendoci impiegati in presenza;
  • L’adozione del cloud è aumentata esponenzialmente. I ricavi totali di Microsoft relativi a questa tecnologia sono aumentati del 15 % nel corso del primo trimestre terminato il 31 marzo, grazie all’aumento del 17 % della vendita di prodotti Dynamics e servizi cloud. In particolare, l’ERP Dynamics 365 Business Central può essere un valido alleato in una situazione così delicata; ecco 4 motivi per cui sceglierlo;
  • Lavorare in Smart Working ha inoltre permesso di aumentare il tempo speso in famiglia migliorando le relazioni personali;
  • Lavorare da casa e ridurre il tempo che si passa sui mezzi di trasporto o in auto, ha sicuramente portato ad un miglioramento delle condizioni di salute fisica e mentale dei lavoratori riducendo il livello di stress causato dal pendolarismo.

Svantaggi

  • Lavorare lontani dai propri colleghi può causare un ritardo nella collaborazione e nelle acquisizioni di risposte a quesiti lavorativi;
  • Gli esseri umani sono nati per condividere e collaborare, avendo un elevato bisogno di connettersi con altre persone. Lavorare in Smart Working ha purtroppo fatto venire meno questa condizione umana, causando in alcuni casi l’aumento dei livelli di depressione. Infatti, c’è una forte differenza tra l’interazione sociale che avviene in ufficio con l’isolamento causato dal lavoro remoto. Per ovviare a questa situazione però vengono in aiuto molti programmi di collaborazione e di chat come Microsoft Teams;
  • Dietro a uno schermo e una tastiera, le battute e il sarcasmo che in ufficio possono alleggerire una giornata di lavoro, possono venire equivocati e creare un clima teso;
  • Per i genitori con figli soprattutto piccoli, il lavoro intelligente può aver rappresentato un nemico in quanto ha ridotto loro la possibilità di gestire al meglio i figli, dovendo in contemporanea lavorare come se fossero in ufficio;
  • È noto che lavorare in team la maggior parte delle volte rappresenta una scintilla per la creatività individuale. In questa situazione in cui siamo trovati a lavorare in Smart Working, la fantasia e la creatività individuale può essere venuta meno a causa di questa distanza interpersonale.

Le sorprese dello Smart Working

Come abbiamo anticipato in precedenza, oltre ai classici vantaggi e svantaggi conosciuti dai più, il lavoro intelligente ha portato alla luce molte sorprese. Infatti, una ricerca condotta da OnePoll ha confermato che lavorare in Smart Working ha portato ad aumentare il livello di produttività dovuto al fatto che i lavoratori riescono a gestire meglio le attività da svolgere organizzandole con la vita personale.

Un’altra sorpresa che deriva dalle realtà aziendali che hanno lavorato da remoto è rappresentata dal fatto che i team che lavorano da remoto sono più produttivi e coinvolti di quando sono in ufficio. Questo perché lavorare in Smart Working porta tutti i componenti del team, anche i superiori, a trovarsi sullo stesso livello migliorando il clima di lavoro.

Infine, a livello tecnologico, il lavoro intelligente ha sicuramente portato le aziende a rivalutare questo modo di lavorare anche dal punto di vista informatico, dimostrando che con le corrette tecnologie, piattaforme e con l’aiuto del giusto partner informatico, il viaggio di digitalizzazione è più facile di quello che si crede.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leggi i nostri ultimi articoli

Tecnologie cloud in azienda: perchè integrarle
Cloud
Tecnologie cloud in azienda: perchè integrarle

Sia che ci si trovi in una situazione di emergenza o meno, qualunque lavoratore dovrebbe avere accesso a strumenti di lavoro moderni, come le tecnologie cloud in azienda. Un posto di lavoro moderno può infatti aiutare il business di un’azienda diminuendo il rischio di costosi

Microsoft Azure Cloud: 3 motivi per inserirlo in azienda
Microsoft Azure
Microsoft Azure Cloud: 3 motivi per inserirlo in azienda

Microsoft Azure Cloud è un’infrastruttura IT che offre archivio di dati, elaborazione di calcolo ad alte prestazioni, disaster recovery e hosting delle applicazioni personali dell’azienda. In questo articolo vedremo nello specifico i 3 motivi principali per inserirlo in azienda. Sin dalla sua creazione, Microsoft Azure

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti un servizio più reattivo e personalizzato