15 ottobre 2018

Fatturazione Elettronica, Webinar gratuito per gli Studi Legali

Il 1° Gennaio 2019 entrerà in vigore la Fatturazione Elettronica e cosi come le imprese Italiane, anche gli studi legali dovranno farne uso.

Con l’ufficializzazione di questo nuovo adempimento la fatturazione elettronica garantirà una serie di benefici che porteranno valore alle relazioni che stanno via via digitalizzandosi nel settore del B2B e di tutti gli altri processi aziendali. L’obbligo di fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, vale sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio è effettuata tra due operatori Iva (operazioni B2B, cioè Business to Business), sia nel caso in cui la cessione/prestazione è effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C, cioè Business to Consumer).

La Fatturazione Elettronica non solo snellirà le pratiche burocratiche ma sarà anche un documento cardine che avrà valore giuridico e fiscale. La Fatturazione Elettronica valorizzerà la cultura digitale e avrà un forte impatto sia nelle relazioni verso i clienti nel ciclo attivo sia nelle relazioni con i fornitori nel ciclo passivo.

La fattura elettronica si differenzia da una fattura cartacea, in generale, solo per due aspetti

  • va necessariamente redatta utilizzando un pc, un tablet o uno smartphone
  • deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite il Sistema di Interscambio (SdI).

Cosa è il Sistema di Interscambio? Semplicemente lo SdI è una sorta di “postino” che svolgerà i seguenti compiti:

  • verifica se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali (art. 21 ovvero 21-bis del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633) nonché l’indirizzo telematico (c.d. “codice destinatario” ovvero indirizzo PEC) al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura
  • controlla che la partita Iva del fornitore (c.d. cedente/prestatore) e la partita Iva ovvero il Codice Fiscale del cliente (c.d. cessionario/committente) siano esistenti.

In caso di esito positivo dei controlli precedenti, il Sistema di Interscambio consegna in modo sicuro la fattura al destinatario comunicando, con una “ricevuta di recapito”, a chi ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.

In maniera più semplice come funzionerà il tutto?

flusso

Affidarsi tuttavia ad un Intermediario Accreditato avrà notevoli vantaggi sulla fatturazione elettronica come per esempio: un basso tempo di gestione dei dati, l’integrazione con ERP, l’automatizzazione e nessun rischio della perdita delle fatture.

Se vuoi saperne di più sulla fatturazione elettronica ti invitiamo a partecipare ad un Webinar gratuito organizzato da Nekte che si terrà giorno 24 Ottobre alle ore 10:00

In questo Webinar saranno affrontati gi aspetti legislativi e sarà possibile vedere una demo operativa del prodotto  e infine potranno essere post domande ad esperti del settore per chiarire ogni eventuale dubbio.

 

Per potersi iscriversi clicca qui:  https://www.eventbrite.it/e/biglietti-webinar-sulla-fatturazione-elettronica-con-nekte-51133388341