27 aprile 2018

E-fattura con partenza semplificata

L’Agenzia delle Entrate lavora per ridurre oneri e adempimenti.

Tra il 2 e il 3 maggio sarà emanato un provvedimento che fisserà tempi e modalità di applicazione della fatturazione elettronica tra privati destinata a debuttare il prossimo 1°luglio per carburanti e subappalti e, dal gennaio 2019, per tutte le partite Iva.

In modo particolare i punti salienti del provvedimento saranno:

Conservazione Sostitutiva

La memorizzazione dei documenti sarà fatta nel Sistema di Interscambio (SdI), e oltre ad avere valore fiscale, potrà essere fatta valere sia in sede civile sia in sede penale.

Modalità di consegna

Ogni utente/azienda potrà scegliere la modalità di consegna della fattura XML tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Le modifiche

I documenti con errori non saranno più bloccati ma saranno parcheggiati in un’area riservata in cui il destinatario potrà correggere le informazioni.

Firma digitale

Ai fini della validità del documento elettronico il Sistema di Interscambio accetterà i documenti con firma digitale e allo stesso tempo riconoscerà valide anche l’e-fatture non firmate digitalmente creando sempre un hash (della fattura) che andrà nelle notifiche.

Partenza a doppio binario: carta – digitale

C’è l’ipotesi di un doppio binario con la coesistenza carta-digitale almeno per il primo semestre 2019.

 

Leggi l’Approfondimento de Il Sole 24 ore

 

Inviaci i tuoi dubbi e domande sulla fatturazione elettronica e ti forniremo chiarimenti